Azzeccare il nome di dominio web giusto per il tuo sito è fondamentale se vuoi che questo abbia successo una volta online. Se si sceglie un nome dominio sbagliato, potrebbe essere davvero problematico cambiarlo in un secondo momento senza danneggiare l’ autorità di brand acquisita ed il posizionamento nei motori di ricerca. Ecco perché è estremamente importante scegliere il miglior dominio web possibile sin dal principio. In questo articolo proveremo a indicarvi tutti gli strumenti e passaggi necessari per affrontare la scelta del dominio web, o perlomeno, noi di solito facciamo così.

scegliere nome dominio web foto1

10 suggerimenti per la scelta del miglior nome di dominio web

Utilizza le parole chiave
Le parole chiave possono giocare un ruolo importante in un dominio web. Se decidi di inserire parole chiave nel tuo nome di dominio, lo rendi un primo messaggio per i motori di ricerca riguardo all’ argomento trattato nel tuo sito. Congiuntamente al contenuto di qualità e ad una buona esperienza dell’ utente, l’ utilizzo di parole chiave nel dominio web possono aiutarti a scalare le classifiche di ricerca di Google & co.

Sembrerebbe semplice no? Invece è molto difficile trovare un buon dominio web contente le parole chiave di destinazione che non sia già stato occupato. Per questo devi essere creativo e combinare le tue parole chiave con altre parole per mettere il tuo dominio in evidenza (e trovarlo libero).

Usa un nome breve…
Le parole chiave sono molto importanti è vero, ma anche le misure contano. A differenza della sfera sessuale però, in questo caso più piccolo è meglio è.

È infatti consigliabile mantenere il nome del tuo dominio web sotto i 15 caratteri, questo perché i domini più lunghi sono difficili da ricordare per gli utenti (prova tu a ricordarti nomi tipo bestshoesshoponlineforevereandever.com).

Per non parlare degli errori di battitura; gli utenti di Google non sono certo rinomati per la loro abilità nell’ inserire le query di ricerca, quindi più lettere contiene il tuo dominio web, maggiori sono le possibilità che venga scritto sbagliato (è pura probabilità statistica), e rischi così di perder un buon 30% del traffico solo perché gli utenti non riescono a scrivere il nome giusto, sarebbe un peccato vero?

…e facile da pronunciare
Rimanendo sul tema del punto precedente, un dominio web oltre che comodo da ricercare deve anche essere facile da pronunciare. Il motivo è semplice, se qualcuno ti chiede di persona qual’ è il nome del tuo sito, e tu gli spari un termine in cirillico con 13 lettere mute, è probabile che quella persona non riuscirà mai a trovarlo. Se invece scegli un dominio web semplice sia da scrivere che da pronunciare hai (quasi) vinto.

Fai in modo che sia unico e “brandizzabile”
Il nome del tuo dominio web deve essere univoco, in modo da contraddistinguerti nelle menti degli utenti. Utile in questo senso è fare una ricerca sui siti che possono essere competitors, per evitare di usare termini e concetti uguali o simili al loro.

Ad esempio molte aziende, se ne hanno la possibilità, usano il loro brand come nome di dominio, perché di solito è unico, accattivante e semplice da ricordare. Prendete l’ e-commerce Zalando: se si fosse chiamato venditaabbigliamentoonline.com invece di zalando.com forse non sarebbe entrato nella testa di così tanti utenti.

Evita i trattini
Non scegliere mai il nome del dominio web con i trattini. Qualche anno fa forse si, ma ad oggi i trattini possono essere recepiti come un segno di domini spam, e tu non vuoi che questo accada, non vuoi dare un’ impressione sbagliata ai tuoi nuovi visitatori. Questione spam a parte, i domini tratteggiati sono anche soggetti a errori di battitura. Se scegli il nome del dominio web con i trattini perché quello che volevi a tutti i costi è già stato preso, ti assicuriamo che metà dei tuoi utenti finiranno sul sito del tuo concorrente perché si dimenticheranno di digitare i trattini.

Evita le lettere doppie
È caldamente consigliato evitare domini web con lettere raddoppiate, perché aumenta le possibilità di perdere traffico a causa di errori nella ricerca. Ad esempio, un dominio come appleexpert.com sarà più soggetto a errori di battitura, che si traducono appunto in traffico perso.

Utilizza un’ estensione appropriata
Le estensioni sono i suffissi che troviamo alla fine di ogni dominio web, come ad esempio .com o .net. Questi possono avere usi specifici, quindi assicurati di scegliere quello giusto per la tua attività. L’ estensione del dominio .com è sicuramente la più diffusa e popolare (circa il 75% dei siti esistenti la usa), ma può essere difficile trovare un nome di dominio.com breve e facile da memorizzare perché nel corso degli anni probabilmente qualcuno l’ avrà già utilizzato.

Ecco alcune delle altre estensioni principali e con quale finalità vengono spesso utilizzate:

  • .co: abbreviazione di società, commercio e comunità.
  • .info: siti informativi.
  • .net: siti tecnici di infrastruttura Internet.
  • .org: organizzazioni non profit.
  • .biz: commerciale o siti di e-commerce.
  • .me: blog, CV o siti personali.

Piccolo suggerimento professionale: solitamente, al fine di evitare concorrenze scomode, quando si acquista un dominio web, ad esempio miosito.com, si dovrebbero acquistare anche le principali estensioni dello stesso dominio come miosito.net, miosito.it, miosito.org, ecc…. In questo modo sei sicuro che quando un utente ricerca il tuo nome di dominio trova effettivamente il tuo sito e non uno simile ma con estensione diversa.

Agisci velocemente
I nomi di dominio web vengono occupati rapidamente. Fortunatamente (di solito) sono anche poco costosi, quindi se ti viene in mente un nome supercool cerca di acquistarlo nel più breve tempo possibile. Se invece hai difficoltà a trovare un nome disponibile, puoi affidarti a piattaforme come GoDaddy, che ti suggeriranno nomi alternativi partendo dagli input che vengono inseriti.

scegliere nome dominio web foto2

Lasciati uno “spazio di espansione”
È intelligente scegliere un nome di dominio web che è collegato alla tua nicchia perché dà agli utenti un’ idea dell’ argomento di cui tratta il tuo sito, ma attento a non precluderti altre strade. Ad esempio, un negozio di scarpe sportive potrebbe scegliere un dominio come scarpesportive.com, ma se poi comincia a vendere anche scarpe eleganti, come fare a spiegarlo agli utenti che vedono solo il nome del dominio? In questo caso sarebbe stato più opportuno scegliere un nome più generico come scarpeonline.com, soprattutto se già si è deciso di allargare il proprio catalogo prodotti.

Bene, siamo giunti alla conclusione di questa breve guida e scommettiamo che già hai avuto grandi idee sul dominio web del tuo prossimo sito, che, se non sai proprio da dove iniziare a costruire, puoi affidare alle nostre amorevoli cure. Arrivederci al prossimo articolo.

All rights reserved Indaweb

Abilitando i cookies ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione!

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare o disabilitare i cookies di terze parti. Privacy Policy